Indietro

Esempio del giornale dei lavori: come si compila correttamente

Giornale dei Lavori Mela Academy Per il Direttore dei Lavori

Passo dopo passo, vediamo insieme come compilare correttamente il giornale dei lavori, preferendo al registro cartaceo il digitale.

23 feb 2021 04 min Condividi
Esempio del giornale dei lavori

Esempio del giornale dei lavori


Ascolta il nostro podcast "La chiacchiera dell'Umarell"!

Ascolta "Let's talk about... il Giornale dei Lavori" su Spreaker.

Il giornale dei lavori è il documento in cui viene annotato tutto ciò che accade in cantiere. È il documento contabile con cui tracciare la vita di cantiere, giorno per giorno, sia dal punto di vista tecnico che economico.

In base alle linee guida stabilite dal DM 49/2018, il giornale dei lavori ha un ruolo fondamentale per il controllo del cantiere e deve registrare almeno:

1) L’ordine, il modo e l’attività con cui progrediscono le lavorazioni

2) La qualifica e il numero degli operai impiegati

3) L’attrezzatura tecnica impiegata per l’esecuzione dei lavori

4) L’elenco delle provviste fornite dall’esecutore, documentate dalle rispettive fatture quietanzate, nonché quant’altro interessi l’andamento tecnico ed economico dei lavori, ivi compresi gli eventuali eventi infortunistici

5) L’indicazione delle circostanze e degli avvenimenti relativi ai lavori che possano influire sui medesimi, inserendovi le osservazioni meteorologiche e idrometriche, le indicazioni sulla natura dei terreni e quelle particolarità che possono essere utili

6) Le disposizioni di servizio e gli ordini di servizio del RUP e del direttore dei lavori

7) Le relazioni indirizzate al RUP

8) I processi verbali di accertamento di fatti o di esperimento di prove

9) Le contestazioni, le sospensioni e le riprese dei lavori

10) Le varianti ritualmente disposte, le modifiche od aggiunte ai prezzi

Se pensiamo ai nostri cantieri e al dover tracciare questa quantità di informazioni in modo classico - vedi il giornale lavori Buffetti - il mal di testa è assicurato!

Non c'è che dire: la norma segna un cambiamento dirompente con il passato. Cosa fare?

La digitalizzazione dei cantieri potrebbe aiutarci a correggere questa mazzata normativa e semplificare il lavoro ad essa correlato. In realtà la legge fa di più e all’’art. 15 comma 1 (“La contabilità dei lavori è effettuata mediante l’utilizzo di strumenti elettronici specifici, che usano piattaforme, anche telematiche”) prevede l’utilizzo obbligatorio di applicazioni software.

Tali tecnologie dovranno consentire l’interscambio di dati, in modo da ottimizzare i flussi informativi tra gli attori dell’appalto (direttore dei lavori, coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione, Rup, collaudatori, impresa, etc...).

Insomma, ci invita a mettere il digitale e la collaborazione al centro del problema del giornale dei lavori. La norma in fondo prova a garantire che il cliente (il RUP) sia sempre informato in modo trasparente dei lavori che il Capo Cantiere svolge sotto l’occhio vigile del Direttore Lavori. La normativa in questo senso promuove una simmetria di informazione e fa leva sul digitale per garantire velocità (efficienza) e tracciabilità.

Andiamo indietro nel tempo e guardiamo come si compila un registro cartaceo

Probabilmente hai ben presente come si compila un giornale dei lavori sul registro cartaceo: la forma e il modo sono molto simili a un documento di contabilità.

Giornale lavori cartaceo

E all’interno del giornale dei lavori? Generalmente ogni foglio del giornale è composto da alcune colonne che devono descrivere tutti gli aspetti fondamentali della messa in opera di un edificio o di altre strutture.

Giornale lavori cartaceo aperto

Dovranno essere annotati:

  • La data dell’intervento
  • Le note o descrizioni su come procedono i lavori (per esempio -> “trasporto ponteggi e montaggio, predisposizione baracca, installata gru piccola”)
  • Le condizioni meteorologiche e se ci sono accadimenti degni di nota (per esempio -> “cielo sereno”, “interruzione dei lavori per pioggia”, “smottamento del terreno a causa di un violento nubifragio stanotte”)
  • Le risorse impegnate, distinte in risorse umane (es n.1 operaio specializzato, n.4 operai d’ordine...) e attrezzature (es. n. 2 autocarri; n. 1 gru piccola tipo …)
  • Ordini impartiti, note, osservazioni e istruzioni del direttore dei lavori (es “la committenza ha richiesto il sopralluogo e il preventivo per il rifacimento della facciata della scuola Giovanni Pascoli”)
  • Le firme

Punti di debolezza

  • Nel giornale dei lavori cartaceo non si possono usare le foto o i video e quindi le informazioni restano povere, semplificate. Manca quindi un dettaglio ormai imprescindibile
  • Per questo motivo si è spesso costretti a gestire un archivio indipendente delle foto di cantiere aumentando il lavoro e i costi di gestione
  • Scritti con grafie illeggibili e con successive correzioni: una comunicazione confusa e poco efficiente crea errori, perdite di tempo e di denaro, sfiducia e insoddisfazione dei clienti
  • Non sono più a norma di legge, dal momento che è richiesta una piattaforma telematica a garanzia dell'autenticità e della sicurezza dei dati. Possono essere usati solo nelle more della digitalizzazione. Articolo 15 DL DM 49/2018

Esempio di giornale dei lavori digitale compilato correttamente, con Mela

Il cloud e la tecnologia mobile ci permettono di semplificare molto l’adempimento alle richieste della normativa. Con queste tecnologie, infatti, possiamo registrare direttamente in cantiere note scritte, note vocali (poi trascritte in automatico dalla tecnologia Speach To Text, che usa algoritmi di intelligenza artificiale), insieme a foto e video.

Queste informazioni sono automaticamente archiviate in repository sicuri e ridondati e possono essere condivise con gli interessati, che siano interni all’azienda, la direzione lavori o la committenza (RUP e suoi collaboratori).

Con strumenti come Mela tutto questo avviene in un ambiente simile a una chat, riducendo al minimo le difficoltà per il personale meno digitalizzato. Ormai praticamente tutti sanno usare WhatsApp

Tutto ciò che accade nel cantiere può essere registrato e condiviso, senza dover passare in baracca o in ufficio, e dover scrivere lunghe e noiose relazioni a fine giornata. Mela inoltre tiene traccia di quando e dove le informazioni sono state inserite e permette di firmare e bloccare ogni modifica direttamente dentro lo strumento chat. Così facendo rispetta i requisiti di tracciabilità imposti dalla normativa.

Ecco come puoi procedere per aprire un nuovo cantiere, aggiornarlo quotidianamente e infine come realizzare report - il giornale dei lavori - completi, dettagliati e a norma di legge.

Chi vuoi includere nel tuo cantiere?

Parte un nuovo cantiere? Apri un progetto e una attività in Mela e condividila con gli interessati. Guarda come in questo video!

Comincia una nuova attività (cantiere, progetto, ordine, etc...)

Esempio del giornale dei lavori

Fatto? Ora puoi inserire, da subito, tutte le informazioni che saranno necessarie per lavorare bene, e registrare tutto ciò che accade in cantiere: messaggi, file audio e video, immagini e firme.

Il giornale dei lavori è già fatto. E se vuoi, puoi anche esportare la versione pdf.

Con la tecnologia cloud puoi gestire le informazioni da qualsiasi dispositivo (smartphone, tablet o pc), in quanto i dati vengono salvati automaticamente sulla piattaforma e possono essere inseriti, consultati e utilizzati da remoto.

Le informazioni raccolte sono già il giornale lavori del cantiere, o della fase di cantiere desiderata. Sono robuste, precise e tracciabili. Garantiscono trasparenza e possono essere usate per evitare o risolvere i contenziosi.

In più possono essere esportate con un click e condivisi ulteriormente come necessario in formato pdf.

…. Ecco il risultato!

Esempio del giornale dei lavori

Punti di forza

  • Con Mela hai sempre sotto controllo il cantiere, aumenti la collaborazione e la fiducia dei clienti, puoi gestire ogni cosa sul tuo smartphone senza passare in ufficio
  • Il timestamp di Mela (una sequenza di caratteri che rappresentano una data o un orario) registra precisamente quando è avvenuto un certo evento e ha valore legale
  • Hai la potenza delle foto e dei video senza dover gestire archivi esterni

Luisa Marcora

Condividi

Quanto puoi risparmiare
usando Mela nella tua azienda?

Rispondi a 3 domande e ricevi un report personalizzato
Scrivici subito su WhatsApp!